Sgallery

CONTATTI 

Via Luisa Sanfelice 3  – Milano

Tel. 3388684605

E-mail: sgallery@sgallery.it

www.sgallery.it

Inaugurazione  11 Ottobre  h. 18.00 – 21.00

12-13 Ottobre  h. 10.00 – 19.00

SGallery ospita “Bridgeman Editions Project Italia”: una mostra ideata da Bridgeman Images per Milano

Bridgeman Editions Project Italia


In occasione di Milano Gallery Weekend, Bridgeman Images e Bridgeman Edition, saranno ospiti di SGallery con una mostra dal titolo “Bridgeman Editions Project Italia”.
In questa mostra, e per la prima volta in Italia, viene presentata una selezione della collezione Bridgeman Folio, un’edizione limitata di litografie appositamente commissionate a sei artisti della Royal Academy di Londra: Bill Jacklin, Vanessa Jackson, Cathie Pilkington, Eileen Cooper, Stephen Farthing e Paul Huxley.
Accanto a Folio saranno esposti lavori appartenenti al portfolio Turkish Tulips che includono edizioni limitate di Damien Hirst, Gavin Turk, Yinka Shonibare, Mustafa Halusi, Mat Collishaw e Rob & Nick Carter. Così come l'iconico poster UFO del 1969 di Hapshash and the coloured coat che si trova nella collezione del Victoria and Albert Museum, a Londra.

Bridgeman Folio e Turkish Tulips Portfolio, sono parte di più ampio progetto ideato da Bridgeman Edition, una nuova iniziativa della Bridgeman Images che presenta una selezione di stampe in edizione limitata creata da artisti affermati, contemporanei ed emergenti. Tutte le stampe, realizzate esclusivamente per Bridgeman, sono firmate dall'artista e prodotte in tiratura limitata, mai superiore ai 50 esemplari, garantendone così il valore da collezione.

BIOGRAFIA

SGallery


SGallery è la Second Gallery di Expowall tutta dedicata alla fotografia, all’arte, al design, all’architettura e al vintage.
"Una vera e propria house gallery che strizza l’occhio a tutto ciò che riguarda l’abitare"
A ispirare i galleristi Pamela Campaner e Alberto Meomartini la voglia di uscire dalla logica della white-box tipica delle classiche gallerie per proporre quella della home-gallery.
L'allestimento è curato da Andrea Albanese artista varesino che ha usato il colore per caratterizzare lo spazio. Il risultato è un ambiente caldo e accogliente come una casa e ricco di suggestioni visive come una galleria che cambierà totalmente ogni tre mesi per raccontare al suo pubblico nuove storie di stile.
In vendita per collezionisti e grande pubblico non solo le immagini ma anche i componenti e i complementi d’arredo in cui sono immerse le fotografie.
In testa un’idea precisa: quella che la fotografia e il design non devono essere solo merce per collezionisti ma oggetto di fruizione quotidiana accessibile anche al grande pubblico.
Sgallery è uno spazio non convenzionale èd anche dimostrato dalla scelta del nome.

“Il nome SGallery (contrazione di Second Gallery) è stato scelto per sottolineare le caratteristiche di informalità e di novità del nuovo spazio. Si rifà sfacciatamente allo swatch”.

Da wikipedia: la parola "Swatch" è stata spesso fraintesa come la contrazione delle parole "Swiss", svizzero (sul logo è presente la bandiera elvetica), e "watch", orologio. Nicolas Hayek, patron dello Swatch Group, ha tuttavia affermato che la contrazione originale era quella di "second", secondo, e "watch", orologio, in quanto il nuovo tipo di orologio fu introdotto con un nuovo concetto: proporre un accessorio divertente, relativamente economico e in stile casual. “