The Flat - Massimo Carasi

CONTATTI 

via Paolo Frisi 3 – Milano

Tel. 0258313809

 E-mail: theflat-carasi@libero.it

www.carasi.it

Inaugurazione  11 Ottobre  h. 18.00 / 20.00

12 Ottobre h. 11.00 / 19.30

13 Ottobre h. 11.00 / 19.30

Visita guidata con i galleristi

solo show Hiva Alizadehprima mostra personale in Europa dell'artista curdo-iraniano Hiva Alizadeh (1989)


Un invito a visitare la galleria ed immergersi nel corollario di colori che compongono le opere del curdo iraniano Hiva Alizadeh.
Smaglianti stratificazioni di capelli sintetici che si ispirano alle colorazioni delle regioni rurali dell’antica Persia.
Un sofisticato equilibrio tra passato e futuro.

La galleria The Flat - Massimo Carasi è orgogliosa di ospitare nei propri spazi la prima mostra personale in Europa dell'artista curdo-iraniano Hiva Alizadeh.

Alizadeh (nato a Kerman nel 1989) ha iniziato la sua carriera seguendo il percorso del padre, cineasta sperimentale.

Da allora, Hiva ha raggiunto una forma di espressione più sintetizzata e personale che combina nuovi media ispirandosi alla tradizione decorativa della tessitura del tappeto tipica della sua regione.

La morfologia del paesaggio iraniano e le frequenti visite dell'artista in aree isolate del paese inducono Alizadeh a riprodurre e reinterpretare i colori della natura, utilizzando per le sue composizioni vibranti ciocche di capelli sintetici dagli sgargianti colori.

Un'altra sorgente di grande ispirazione per questo artista sono le vetrate delle moschee persiane e i riflessi di luce che esse proiettano sul pavimento. Molti altri elementi trasfigurati creano un immaginario complesso, dai sofisticati intrecci coloristici. Le ciocche vaporose si sovrappongono ed intersecano generando ritmi, voci e suoni di cui il background percettivo dell’artista riecheggia.

BIOGRAFIA
 Hiva Alizadeh

Hiva Alizadeh, cineasta / artista autodidatta, ha iniziato la sua carriera scrivendo e dirigendo film e documentari sperimentali prima di dedicarsi alla creazione di opere e installazioni scultoree. Il suo lavoro è stato esposto in numerose gallerie iraniane e ha debuttato a livello internazionale alla Bienvenue Art Fair nel 2018 a Parigi, in Francia. Nomad Chants / Canto nomade è la prima mostra personale europea dell'artista. Tra le passate esibizioni segnaliamo: VOLTA 15 - The Flat - Massimo Carasi, Basel, Switzerland (2019); Thin Three-Dimensionality / Sottile tridimensionalità, The Flat - Massimo Carasi, Milano - Italia (2018); Collezione SPRING, Museo Arte Contemporanea, KERMAN, Iran (2018); Forty width Width Fifty, Aknoon Art Gallery, Esfahan, Iran (2018); Scenery, Shirin Gallery of Contemporary Art, Teheran, Iran (2017); Mirror Calligraphy , Ventisei Gallery of Contemporary Art, Teheran, Iran (2015); Tree, Shahkaar Gallery of Contemporary Art, Kerman, Iran (2013). Le opere di Alizadeh si trovano in collezioni private e pubbliche in Iran, Europa e Stati Uniti. E' stato acquisito dal Museo Arte Contemporanea di KERMAN, Iran e dalle Fondazioni d'Arte AKZONOBEL, Amsterdam (NL) e FREDERICK R. WEISMAN Los Angeles (USA).